Studio Contabile s.n.c. - Archivio News 2012
Archivio News 2012

Giovani. Costituzione di una Ssrl


Nella G.U. n.19 del 24/01/2012 è stato pubblicato il DL 1/2012 che ha introdotto la disciplina della società semplificata a responsabilità limitata (anche unipersonale) cui possono avere accesso i giovani di età inferiore ai 35 anni. La costituzione della società può avvenire senza l’intervento del notaio, mediante la comunicazione unica telematica al Registro delle imprese che è esente da imposta di bollo e dal pagamento dei diritti di segreteria. Non è previsto un capitale minimo, ma solo il versamento dell’importo simbolico di un euro. Entro 60 giorni dall’entrata in vigore, sarà emanato un decreto ministeriale che farà chiarezza sullo statuto della società e individuerà i criteri di accertamento delle qualità soggettive dei soci.
 

Minimi. I tre anni per accedere al regime


Tra le nuove condizioni imposte per poter applicare il regime figura anche il fatto che “il contribuente non abbia esercitato, nei tre anni precedenti l’inizio dell’attività di cui al comma 1, attività artistica, professionale ovvero d'impresa, anche in forma associata o familiare”. Nel corso dell’incontro tenuto con la stampa specializzata lo scorso 25 gennaio (Telefisco 2012) l’Amministrazione finanziaria ha chiarito che al fine del calcolo dei tre anni non devono essere considerati i periodi d’imposta, ma al contrario rilevano i giorni tra la chiusura e la riapertura della Partita Iva. L’accesso è quindi consentito per il contribuente che ha svolto un’altra attività, cessata da oltre tre anni anche se i periodi d’imposta interi di inattività sono solo due.
 

Beni in godimento a soci o familiari


Nella circolare n. 27/IR, l’Istituto di Ricerca dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, ha illustrato la disciplina della concessione dei beni delle società o dell’impresa individuale, in godimento ai soci o ai familiari, e ha evidenziato numerosi dubbi interpretativi insorti al riguardo e la difficoltà di raccordare il testo normativo con il contenuto del provvedimento di attuazione del 16 novembre 2011. Sono stati, inoltre, analizzati alcuni chiarimenti forniti
dall’Agenzia delle Entrate nel corso degli incontri con la stampa specializzata che si sono svolti nello scorso mese di gennaio.
 

IMU e detrazioni


L’IMU ha reintrodotto nel novero degli immobili soggetti a tassazione dal 2012 l’abitazione principale, dopo che il D.L. n.93/08 ne aveva introdotto l’esenzione ICI a decorrere dal 2008. Ma qual è il nuovo concetto di abitazione principale? Tale reintrodotta fattispecie impositiva si basa sul concetto di abitazione principale mutuato dall’ ICI o su una definizione del tutto nuova? Dopo aver dato una definizione di abitazione principale, valuteremo le agevolazioni applicabili (aliquota agevolata e le detrazioni) per osservare alcuni meccanismi di funzionamento che ad
oggi non sono troppo chiari.